domenica 11 dicembre 2011

PROVATA 2° PARTE DELLA GRANFONDO LAIGUEGLIA


Venerdì sera partenza con famiglia e bici al seguito,destinazione Diano Marina.Arrivati in tarda serata ci fermiamo nell'area sosta e ci prepariamo per la nottata.Al mattino gita a Cervo,pittoresco paese sulla costa,praticamente un dedalo di stradine che portano alla chiesa e successivamente al castello che sovrasta il borgo.Pranzo e poi il pomeriggio è passato fra le vie e il lungomare di Diano Marina.Serata tranquilla passata in camper a guardare un film in DVD.La mattina alle 8 sono già in bicicletta,vado sull'Aurelia e faccio il Capo Cervo,il capo Mele(nel senso inverso della Sanremo)poi arrivato ad Albenga piego verso l'entroterra,l'idea è quella di provare la 2° metà del percorso della Granfondo Laigueglia,che quest'anno ha subito delle variazioni.Così arrivato all'aereoporto di Villanova comincio a salire per arrivare a Ligo e successivamente a Marmoreo,piccoli paesini caratteristici.Discesa fino a Garlenda,poi svolta a dx e si risale di nuovo per arrivare fino a Testico.Bella salita,specie i primi 4-5-Km. strada stretta e pendenze che toccano anche il 9-11% in parecchi tratti.Da Testico in poi il percorso rimane identico agli altri anni con la lunga discesa fino ad Andora e l'ultima salita per arrivare a Colla Micheri.Scendo su Laigueglia e faccio di nuovo capo Mele e arrivati a Diano Marina faccio anche Capo Berta a buon ritmo(per provare la gamba).In cima ridiscendo e torno al camper,per oggi è abbastanza,100 km. e quasi 1500 mt. di dislivello.Certo che pedalare in riviera dove le temperature sono più miti di quelle a cui sono abituato è tutta un'altra cosa.

Il bivio del Testico per il passo del Ginestro(chiuso per frana)

 ...salendo verso Testico...

 La chiesa barocca di San Giovanni Battista nel borgo di Cervo

 Una delle caratteristiche viuzze dell'antico borgo

4 commenti:

  1. complimenti per la gita e per il giro in bdc,bell'esperienza andare in giro con la famiglia ed unire l'utile al dilettevole,gran bei posti da visitare.
    ciao roby.

    RispondiElimina
  2. Grazie Roby,da quando ho preso il camper mia moglie e mio figlio mi seguono molto volentieri nelle gare e anche in occasioni come questa.Io al mattino faccio il mio giretto in bici,e loro si dedicano alla visita della città che ci ospita,poi nel pomeriggio stiamo tutti insieme.Penso di aver fatto un'ottima scelta.
    Ciaooo

    RispondiElimina
  3. hai fatto veramente un'ottima scelta!!!
    bravo marco bella gita con la family, sabato sarò a trento con la mia compagna e la gt, ma credo che non riuscirò ad andar sul bondone come spero (danno -5 e anche più), semmai farò il giro della valle dei laghi;-) e poi mercatini di natale...
    salutissimi...

    RispondiElimina
  4. In questo periodo Davide è meglio non rischiare a fare salite in quota,piuttosto pianura ,strappetti o salite corte che non arrivino ai 1000 mt. se no oltre al rischio di ammalarsi c'è pure la probabilità di cadere per qualche lastra di ghiaccio.
    Ciao e buona gita.

    RispondiElimina